FormatWeb

Navigare in sicurezza sul web, le regole da seguire

 14 ottobre 2019
  |  
 Categoria: Internet
  |  
 Scritto da: admin
navigare in sicurezza

Negli ultimi anni Internet ha rivoluzionato la nostra vita e da qui è nata la sempre più crescente necessità di navigare in sicurezza sul web, viste le tantissime insidie che si nascondono nell’universo digitale: attacchi informatici, minacce, furto di dati e molto altro.


In base ad un recente studio condotto dal politecnico di Milano, durante lo scorso anno, si è assistito ad un incremento in Italia degli attacchi informatici che hanno generato ingenti danni a privati ed aziende. E guarda caso l’Italia è tra le nazioni che sono più a rischio. Nel caso di attacchi informatici diretti ai danni di aziende, sono stati sottratte informazioni sensibili riguardanti i clienti con conseguente perdita di fiducia, credibilità e fatturato. Inoltre basti pensare al caso del virus WannaCry che nel 2017 arrivò ad infettare i computer connessi alla rete in oltre 100 paesi in tutto il mondo, rendendo inaccessibili tutte le informazioni in essi contenuti e consentendo l’accesso solo dietro un riscatto di 300 dollari.


Da qui è facile capire come la sicrurezza informatica assume al giorno d’oggi un ruolo sempre più importante al fine di proteggere i dati e difendersi il più efficaciemente possibile da potenziali attacchi informatici, oltre la necessità di far fronte alla gestione ottimizzata delle problematiche connesse alla vulnerabilità delle reti.


Per ulteriori approfondimenti sull'argomento puoi consultare il blog di Davide Cirillo www.davidecirillo.it.


Come scopriremo in questa guida, infatti, è fondamentale gestire al meglio il proprio pc, oltre la necessità di controllare i vari account social e proteggere le caselle di posta che quotidianamente ci permettono di ricevere ed inviare e-mail.



Navigare in sicurezza: a cosa bisogna fare attenzione


Le principali minacce provenienti dal mondo digitale sono rappresentate da:


  • Virus: computer rallentati se non addirittura bloccati, dati copiati, carte clonate. Tutta colpa dei virus informatici, file capaci di introdursi in un batter d’occhio nei nostri dispositivi e di prenderne il controllo. La maggior parte dei virus, ai giorni nostri, vivono proprio in rete, ma non è affatto difficile che si diffondano anche attraverso l'utilizzo di penne USB o altri collegamenti esterni.


  • Spyware: questi piccoli ma complessi software permettono di ottenere una lunga serie di informazioni su persone o organizzazioni di vario genere, oltre che di registrare movimenti su carte di credito.


  • Worm: capaci di operare in sistemi operativi particolarmente vulnerabili, i worm vivono nelle reti andando a rallentare di gran lunga ogni tipo di prestazione. Inoltre, sono abili a rubare dati e ad eliminare definitivamente dei file.


  • Phishing: vera e propria truffa che si verifica sul web, il phishing ha vissuto anni d’oro e ancora oggi continua a mietere molte vittime. Basta una e-mail a primissima vista convincente e pulita in cui si tenta di ingannare il destinatario per fargli comunicare una serie di informazioni personali, dati di accesso a conti correnti e così via.



Navigare in sicurezza: come proteggersi da possibili attacchi


Lo strumento primario per navigare in sicurezza su Internet è appunto il programma stesso che utilizziamo normalmente per navigare ossia il browser. Utilizzando al massimo le potenzialità del proprio browser sarà possibile individuare ed evitare diversi pericoli informatici come ad esempio, virus, malware e tecniche di phishing.


A tale scopo riportiamo di seguito alcuni preziosi consigli che ti consentiranno, attraverso un uso più consapevole del proprio browser, di navigare in tutta sicurezza.



Agire sulle impostazioni del browser


Qualsiasi browser si usi per navigare è importante agire sulle impostazioni in modo opportuno per consentire una navigazione sicura. In tal modo sarà possibile per esempio evitare di registrare i dati di accesso dei vari account, decidere se salvare la cronologia di navigazione, i cookie o la cache. Esamiano in particolare alcuni aspetti fondamentali:


  • Cookies. Un fattore che può condizionare il modo con cui navighiamo sulla rete è costituito dai noti cookie. I cookie non sono altro che dei file di testo al cui interno sono memorizzati le nostre preferenze di navigazione relative ai siti che frequentiamo abitualmente. Fanno parte dei file temporanei del nostro browser. Solitamente i cookie risultano utili in quanto, come dicevamo prima, permettono di memorizzare le nostre preferenze e di conseguenza semplificare la navigazione, però al tempo stesso questi cookie vengono usati per mantenere traccia della propria navigazione come ad esempio acquisti ed accessi effettuati e nel caso peggiore arrivare a memorizzare (rubare) senza il nostro consenso dati sensibili.


    Per gestire i cookie non devi far alto che recarti tra le impostazioni del proprio browser e decidere se si desidera accettare i "cookie da terze parti" e in che modo, oppure impostare una data di scadenza. Inoltre si ha la possibilità di visualizzare e/o cancellare specifici cookie oltre ad impostare se mantenere la cronologia di navigazione, dei download, delle ricerche e dei moduli.


  • Pop-up. Navigando in rete ci si può imbattere di frequente in quelle finestre che si aprano in modo automatico occupando l’intero schermo. Ebbene queste fineste sono le note finestre di pop-up e vengono solitamente impiegate per scopi pubblicitari. Al fine di navigare in sicurezza e rimediare a queste fastidiose finestre non è necessario utilizzare nessun programma aggiuntivo, ma basta utilizzare semplicemente una funzionalità del nostro browser denominata "blocco pop-up" che troviamo tra le impostazioni del broser che di default è sempre spuntata. Togliendo semplicemente la spunta da dentro la casella impediremo la visualizzazione di questi pop-up.



Scegliere le password con cura


E’ consigliato utilizzare una password lunga, almeno 8 caratteri, alfanumerica cioè che possa contenere sia lettere che numeri ed in aggiunta qualche simbolo.


Per non dimenticarci della password è buona abitudine associarla a qualcosa che ha senso solo per noi. Inoltre si consiglia di non utlizzare sempre la stessa password per gli account mail, social ecc. Una buona abitudine è quella di cambiare la password una volta al mese, almeno per ciò che riguarda i nostri dati più importanti come ad esempio le mail.


Navigazione
© 2012-2017 - FormatWeb.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali